No hay huevos

Featured Video Play Icon

Durante il mio secondo Cammino di Santiago, ho imparato che in Spagna c’è un modo di dire per sfidare le persone a fare cose assurde: ‘NO HAY HUEVOS’.

Quando sfidi una persona con questa frase è quasi impossibile che rifiuti di accettarla, indipendentemente da quello che gli chiedi di fare, perché per loro è una sorta di umiliazione molto pesante, anche se la traduzione in italiano non suona poi così forte.

E allora, nonostante la paura, appena ho sentito quella frase, ho dovuto tirare fuori i miei huevos 😀

Alla fine è stato meglio di quanto pensassi, e anche se quegli artigli erano davvero grandi, mi sono divertita.

Da questa esperienza, ovviamente, è nato comunque per i miei compagni di Cammino il modo di prendermi in giro. Mi dicevano: ‘il Cammino ti da sempre ciò di cui hai bisogno… sarà un caso che a te ha dato un uccello?’ 😀

È stato un Cammino memorabile, ho riso per più di 700km!

 

Dedicato a Gabriele e Pepo, due compagni di Cammino indimenticabili

 

Se ti piace, condividi!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *