Pesto sì, ma dove?

Pesto sì, ma dove?

Se c’è una cosa per cui Genova è famosa nel mondo (oltre a me che viaggiando faccio tanta pubblicità :D) è il PESTO.

Questo fantastico condimento a base di basilico è una cosa che fa letteralmente impazzire tutti, soprattutto gli stranieri, che lo mettono ovunque: sulla pasta, nei sandwich, sul pollo, sulle verdure. L’unica cosa su cui non l’ho visto mettere, quando vivevo all’estero, sono i biscotti al miele 😀

Ormai il pesto viene venduto in qualsiasi supermercato del mondo, ma non è assolutamente paragonabile al pesto fresco nè tantomeno a quello fatto con i prodotti locali e specifici.

C’è chi, per risparmiare, usa il grana al posto del parmigiano e anche chi mette le noci al posto dei pinoli (blasfemi).

Ma, il VERO PESTO si fa unicamente con: basilico di Prà, aglio di Vessalico, pinoli mediterranei (che si distinguono da quelli orientali, che costano anche molto meno), parmigiano stagionato 24 mesi, pecorino sardo stagionato 10-12 mesi, olio d’oliva extra vergine ligure e sale grosso.

A causa del risparmio purtroppo, anche nella stessa Genova, non è né facile né scontato trovare in vendita il pesto buono.

E allora … pesto sì!!! Ma dove???

La mia risposta è: da “PESTOBENE”.

Un piccolo negozietto aperto nel 2018 vicino a Piazza Banchi, una storica piazza genovese, collegata da un caruggetto a Via San Lorenzo, la principale via pedonale.

Da Pestobene fanno ancora il pesto con il mortaio, ma con un tocco di modernità (andate a verificare!!).

Si sono inoltre inventati una focaccia ‘col buco’ che hanno chiamato Piesta, su cui ci mettono chiaramente il pesto fresco. Una vera delizia per il palato!

Ovviamente è possibile anche mangiare un piatto di pasta locale fresca, gnocchi e trofie (anche di castagne), preparato al momento.

Pestobene è decisamente il “the place to be” se venite a Genova!

Se ti piace, condividi!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *